menu

Fanghi anticellulite

La cellulite è un inestetismo cutaneo che colpisci principalmente le donne di ogni età: può infatti accadere che le hanno ragazze giovanissime e donne meno giovani. Questo perché deriva da una serie di fattori tra i quali l’ereditarietà e la cattiva circolazione sanguigna.

In genere inizia a manifestarsi in donne dai 16 ai 30 anni. In alcuni casi si può catalogare come un semplice disturbo, in altri diviene una vera e propria patologia in cui bisogna ricevere un intervento medico.

Fanghi contro gli inestetismi

Quando questo problema è ancora in uno stadio medio-iniziale ed è solo un disagio di tipo estetico, i fanghi possono rappresentare un ottimo mezzo per migliorare, se non curare, la situazione. I fanghi sono delle miscele compatte realizzate mescolando acqua marina o termale con argilla o altri elementi.

Fanghi anticellulite contro gli inestetismiDalla qualità e dalle diverse quantità di elementi varia la consistenza e le proprietà terapeutiche dei fanghi. Per questo i fanghi anticellulite più utili sono quelli fatte con alcune alghe raccolte nei fondali marini e poi trattate con delle procedure.

Tali procedure mantengono inalterate le proprietà importanti anche per la linea, come ad esempio la presenza di vitamine.

In ogni caso l’applicazione dei giusti fanghi sulle cosce e sui glutei (LINK a PRODOTTI) aiuta molto nella lotta alla cellulite sia in termini di rassodamento cutaneo, sia di peeling naturale sia di miglioramento del tono della pelle.

Eliminare la cellulite

I fanghi anticellulite non hanno solo la funzione di eliminare la cellulite, bensì anche di dimagrire. Infatti l’applicazione costante produce un livellamento uniforme della pelle, così, anche in assenza di cellulite, i benefici si ripercuotono sullo spessore.

Per questo i trattamenti a base di fanghi vengono anche pubblicizzati per ridurre i “centimetri” di cosce o del giro vita.

Nel caso della cellulite, con l’azione dei fanghi si riesce ad erodere la superficie rovinata. Inoltre ad aiutare le nuove cellule (lo strato di epidermide sottocutanea sotto la buccia d’arancia) a riemergere sano, tonico e liscio.

In genere i fanghi anticellulite si utilizzano solo su cosce e glutei, ma a volte possono essere impiegati anche sulla pancia, per ridurne il volume.

A casa o al centro estetico

Per applicare i fanghi si può scegliere di farlo in casa (LINK A CASA) o di farselo fare in un centro estetico da mani esperte. Per applicare i fanghi anticellulite in casa ci vuole una buona dose di precisione.

L’operazione avviene in bagno o sul letto (questo perché è indicato distendersi dopo aver finito il lavoro). I fanghi si spalmano direttamente con le mani per distribuirli al meglio in ogni punto interessato e per creare uno strato uniforme. Poi si avvolge la parte con il fango con una pellicola trasparente, per tenere bene i fanghi a contatto con la pelle in un ambiente protetto e caldo.

A questo punto bisogna aspettare 45 lunghi minuti; questo tempo è necessario per far penetrare i fanghi e i loro principi attivi a fondo nella pelle. Durante questo processo si può avvertire una sensazione di prurito o di bruciore.

Passato il tempo si procede con il risciacquo con acqua tiepida e bisogna eliminare per bene tutto con cura, anche aiutandosi con una spugna. Per finire è consigliabile un bel getto di acqua fredda sulla pelle completamente pulita.

Fanghi anticellulite, che aiuto

La cellulite è nostro nemico, è un inestetismo con il quale possiamo convivere ma che possiamo anche cercare di diminuire o debellare. I fanghi anticellulite sono un ottimo alleato in questo.

Go to top

Benvenuta su Fanghi e Fangoterapia! Puoi leggere tutte le opinioni di chi ha provato i vari fanghi, di tutte le marche, di tutti i tipi. Lascia anche le tue recensioni, saranno utili a tutte noi!

Close